Pentecostali nel mondo

Roma, Mercoledì 26 Giugno 2019 05:42

Passo dopo passo, verso Te Signore

Cristo prima di tutto“Quel giovane gli disse: Tutte queste cose ho osservate fin dalla mia giovinezza; che mi manca ancora? Gesù gli disse: Se tu vuoi esser perfetto, va’, vendi ciò che tu hai, e donalo a’ poveri, e tu avrai un tesoro nel cielo; poi vieni, e seguitami. Ma il giovane, udita quella parola, se ne andò contristato; perché egli aveva molte ricchezze” (Matteo 19:20-21). Tanti motivi impediscono alle persone di abbracciare Cristo incondizionatamente, così come Lui chiede. Quest’incontro - riportato sia dall’evangelista Matteo che da Marco (cap. 10) e Luca (cap. 18) - ci parla del rapporto con i beni di questa vita, con l’importanza che ciascuno di noi dà alle cose, le priorità che scegliamo. Cos’è quella chiamata all’essere “perfetto” che Cristo rivolge al giovane? Nessuno di noi è perfetto, tutti siamo peccatori salvati per grazia, senza alcun merito ma per la grazia che splende ancora dalla Croce. Il senso allora è: qual è la tua priorità? Dio non può stare al secondo posto; cosa c’è al primo posto nel tuo cuore? Gesù poteva scrutare ogni cuore sino alle estreme profondità dell’animo umano. L’evangelista Luca chiarisce il passaggio: Gesù gli disse: “Una cosa ti manca ancora: vendi tutto ciò che tu hai, e distribuiscilo a’ poveri, ed avrai un tesoro nel cielo; poi vieni, e seguitami” (Luca 18:22). Il problema era confidare nelle ricchezze più che in Dio. “Perché dov’è il tuo tesoro, quivi sarà anche il tuo cuore” (Matteo 6:21). Il problema non è la ricchezza in sé; Davide, Salomone e tanti uomini di Dio furono molto ricchi; il punto è il rapporto con ciò che abbiamo e l’utilizzo delle proprie risorse. Spesso in ambito evangelico si parla ancora del falso problema della decima; a Dio non serve la tua decima, Egli vuole tutto te stesso. Ricordiamo sempre le parole di Paolo: “Sono stato crocifisso con Cristo, e non son più io che vivo, ma è Cristo che vive in me” (Galati 2:20). Il giovane ricco “aveva” molte ricchezze, un avere che era un’attitudine, un rapporto, un attaccamento alle cose. La stessa espressione la ritroviamo in Giovanni 13:29: “Giuda aveva la borsa …”, “era ladro, e tenendo la borsa, ne portava via quel che si metteva dentro” (Giovanni 12:6). L’amore per il denaro, l’attaccamento alle cose, la paura di perdere ciò che si ha è una radice velenosa che si avvolge come un serpente al cuore dell’uomo, allontanandolo da Dio, perché dov’è il tuo tesoro, quivi sarà anche il tuo cuore. Una conversione parziale è il rischio anche dei credenti di oggi: il cuore si converte ma la tasca resiste; tutto il mio cuore appartiene a Dio ma non chiedetemi di dare soldi per l’opera … “Che utilità vi è, fratelli miei, se alcuno dice d’avere fede, e non ha opere? Può la fede salvarlo? Se un fratello o una sorella son nudi e mancanti del cibo quotidiano, e un di voi dice loro: Andatevene in pace, scaldatevi e satollatevi; ma non date loro le cose necessarie al corpo, che giova?” (Giacomo 2:14-16). “Infatti, come il corpo senza lo spirito è morto, così anche la fede senza le opere è morta” (verso 26). “La carità sia senza simulazione” (Romani 12:9), senza ipocrisia. “Colui dunque che sa fare il bene, e non lo fa, commette peccato” (Giacomo 4:17). In questi ultimi decenni stiamo assistendo ad una nuova forma di idolatria, quella verso gli animali. Sempre più persone, magari per delusioni o solitudine, elevano un animale a compagno di vita, impegnando soldi e tempo per provvedere al cane, al gatto o altro animale che sia. Se spendiamo più soldi per l’animale di quanto offriamo per l’opera del Signore e per il nostro prossimo in difficoltà, cristianamente questo è un problema. Troppo spesso, usiamo con fratelli o non convertiti parole di conforto usando versetti biblici quando invece dovremmo testimoniare andando a far la spesa e portando ciò che occorre alla famiglia bisognosa. “Iddio ama un donatore allegro” (2 Corinzi 9:7). “Voi li riconoscerete dai loro frutti” (Matteo 7:20). Signore aiutaci a consacrarci completamente a te, aiutaci a rivolgere il nostro cuore a Cristo senza riserve, provvedi al bisogno di ciascuno e rendici sensibili alla tua voce. Nel miracolo della moltiplicazione dei pani e dei pesci, Gesù stesso disse ai discepoli: “Date lor voi da mangiare” (Marco 6:37). Molte missioni, molte chiese, molte famiglie sono oggi in difficoltà. Nella prima chiesa descritta negli Atti degli apostoli “gran grazia era sopra tutti loro. Poiché non vi era alcun bisognoso fra loro” (Atti 4:33-34). Oggi, il popolo di Dio ha smesso di essere un “donatore allegro” in vista del Regno de’ cieli, appare raffreddato, chiuso in se stesso, sfiduciato nell’attesa; e chiudendo le proprie mani ha raffreddato anche il proprio cuore. Signore aiutaci ad essere noi stessi, come tuoi figliuoli, fonte di benedizione per gli altri e si conosca che tu sei Dio, che noi siamo tuoi servitori e che per la tua parola noi facciamo tutte queste cose (1 Re 18:36).         

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Notizie dal mondo

Burkina FasoGiugno 2019  Preghiamo per i gravissimi fatti che hanno colpito i nostri fratelli in Cristo in Burkina Faso. Anche nel dolore, Dio è fedele, e non mancherà di consolare, provvedere e sostenere i familiari colpiti e la fratellanza. Maranatha!

Molti Paesi stanno affrontando una profonda crisi economica e sociale e ciò, inevitabilmente, comporta grave sofferenza per le famiglie e l'aumento di tensioni sociali che spesso sfociano in manifestazioni violente. Preghiamo perchè il Signore intervenga nella sua misericordia e protegga il suo popolo mantenendolo fedele all'Evangelo della grazia. Maranatha.  

Attentati, crisi economica, malvagità e venti di guerra. Niente di nuovo sotto il sole. La Parola di Dio già ci ha avvisato di tutto. E' il segno de' tempi. Nessuno si smarrisca o si faccia prendere da timore. Riguardiamo a Cristo e camminiamo per fede. Il Maestro ritorna. "Or voi udirete guerre e rumori di guerre; guardatevi, non vi turbate ... E perchè l'iniquità sarà moltiplicata, la carità di molti si raffredderà. Ma chi sarà perseverato infino al fine sarà salvato" (Matteo 24). 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

"Or ecco, io sono con voi in ogni tempo, infino alla fine del mondo. Amen" (Matteo, ultimo cap., ultimo verso). 

bacheca

modellati ad immagine di CristoRoma, 25 Giugno 2019  "Allora la parola del Signore mi fu indirizzata dicendo: Non posso io fare a voi, o casa d'Israele, come ha fatto questo vasellaio? dice il Signore. Ecco, siccome l'argilla è in mano del vasselaio, così voi, o casa d'Israele, siete in mano mia" (Geremia 18: 5-6). Aiutaci Signore ad essere un vaso ad onore di Cristo. Aiutaci Padre ad avere i medesimi sentimenti di Cristo. Aiutaci oh Eterno a spandere il buon profumo di Cristo in questo tempo.

Per qualsiasi necessità scriveteci ma prima di ogni cosa pregate il Padre nostro che conosce ogni profondità. Dio è buono, misericordioso e fedele.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 338.5266079

Il giorno del Signore è vicino, e viene, come un ladro nella notte. Non trascuriamo la preghiera.

20 luglio 2012 / 20 luglio 2019

7 anni di  pentecostalinelmondo.it

Perchè la VIA passa tra la gente, "Poichè Iddio ha tanto amato il mondo che ha dato il suo unigenito Figliuolo affinchè chiunque creda non perisca, ma abbia la vita eterna" (Giovanni 3:16). Preghiamo gli uni per gli altri.

A Dio tutta la gloria. Dio ci benedica.   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Preghiamo per l'opera di Cristo in Europa, sempre più caratterizzata da un cristianesimo tiepido, se non freddo, da dottrine strane e non secondo l'Evangelo della Grazia e da protagonismi denominazionali che cercano più la gloria dell'uomo che la gloria di Dio. L'Eterno ci preservi e mantenga servi fedeli per la causa di Cristo. "Perciocchè io non volli sapere altro fra voi, se non Gesù Cristo, ed esso crocifisso" (1 Corinzi 2:2).

Se vuoi partecipare, se hai bisogno di preghiere e per ogni altra necessità o richiesta, individuale o di comunità, scrivi a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   -  DIO CI BENEDICA!

Il nostro unico interesse è glorificare Dio e spandere il buon profumo di Cristo quali servi, operai, discepoli ed ambasciatori in questo tempo.

Hai una Bibbia? aprila, leggila e scoprirai quanto Amore c'è dentro. Non hai una Bibbia? scrivici e la riceverai gratuitamente (senza alcuna spesa postale).     Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cari in Cristo, da questa iniziativa web procede anche la versione inglese pentecostalsintheworld.org. Abbiamo necessità di credenti che vogliano collaborare per fede e tradurre gli articoli in inglese o anche altre lingue. E' necessario "essere di buona testimonianza, pieni di Spirito Santo e di sapienza" (Atti 6:3), avere il desiderio di servire Cristo e condividere la dottrina di fede (http://www.pentecostalinelmondo.it/it/pentecostali-nel-mondo/cosa-crediamo.html).

Se c'è questo desiderio, scrivi a:   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

AVVERTENZE. Questo sito ha esclusivamente una finalità cristiana ed evangelistica. Nessuna finalità personale o di lucro è tollerata; gratuitamente abbiamo ricevuto in dono da Cristo per grazia e gratuitamente mettiamo le nostre vite al Suo servizio. Il sito non raccoglie nè archivia in alcun modo i dati personali dei navigatori. I cookie (c.d. tecnici) sono utilizzati in modo minimale solo al fine di favorire la migliore navigazione. Al contrario, la nostra speranza è che Dio raccolga i nostri dati personali per iscriverci nel Suo libro di memorie (Malachia 3:16) quali salvati per grazia; infatti, "il salvare appartiene al Signore" (Salmo 3:8). Per qualsiasi ulteriore informazione scriveteci, ma soprattutto chiedete a Dio che il vostro nome sia scritto nel Suo libro della vita (Luca 10:20). 

Richieste di Preghiera

Richiesta di PreghieraLa Parola di Dio ci insegna che una vita di preghiera è una vita ricca di benedizioni. Il movimento pentecostale nasce sull’altare della preghiera; il nostro appello è proprio volto ad incoraggiare una attitudine costante di preghiera ed a non allontanarsi mai da quest’altare. La semplice preghiera di cuore è la vera comunione con Dio.

Le parole di Gesù sono rivolte anche a Te “cosa vuoi che io Ti faccia”? (Ev. Secondo Marco 10:51), di cosa hai bisogno? Qualunque sia il Tuo problema o la Tua necessità, il NOSTRO DIO è pronto ad afferrarti e ad accompagnarti al sicuro; il segreto sta nella preghiera, semplice ed in fede.

Invia la Tua richiesta di preghiera a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(Sarà oggetto di pubblicazione solo quanto esplicitamente richiesto a tutela della riservatezza; non saranno inseriti dati utili alla identificazione del richiedente).

Parola di Dio

Hai una domanda sulla Parola di Dio o sulla vita cristiana? Scrivici

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

EventiPer incontri di evangelizzazione, preghiera, studi biblici, scrivi alla nostra redazione.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

TestimonianzeVuoi raccontare in breve la Tua testimonianza? Inviala alla nostra redazione, che dopo averla selezionata, se la riterrà di edificazione la pubblicherà sul sito alla sezione “testimonianze” (le grandi opere che il Signore compie) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Donazioni

Donazioni per questo progetto

AREA RISERVATA